La Guardia di Finanza di Capo d’Orlando ha portato alla luce una frode da un milione di euro, attuata da un imprenditore di Tortorici

La truffa riguarderebbe l’instaurazione di 477 rapporti di lavoro fittizi, e l’assunzione di 303 braccianti agricoli per 34.356 giornate di lavoro, l’equivalente di 94 anni. Gli accertamenti hanno inoltre appurato che l’azienda non era in possesso dei terreni che i finti agricoltori avrebbero dovuto coltivare. La maxi truffa ha quindi portato alla denuncia del titolare dell’azienda e dei braccianti agricoli, accusati di diversi reati, tra cui falso ideologico e truffa aggravata.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*