‘Progetto Gela, una nuova raffineria’, l’idea di Eni per lo sviluppo di un nuovo centro tecnologico di eccellenza

30 luglio 2013

Entro il 2017 la regione investirà 700 milioni di euro, a detta del governatore Crocetta “per “superare le debolezze strutturali del sito, con un adeguamento e un potenziamento degli impianti”. La raffineria non si occuperà più della produzione di benzina e polietilene ma si concentrerà sulla produzione di diesel. Quello di Gela sarà il terzo centro di produzione Eni d’Europa. Per quanto riguarda gli operai dei 999 attuali ne rimarranno 670, gli altri saranno trasferiti o spostati in base a richiesta volontaria.