Tentato suicidio di un 33enne a Dinnamare

L’uomo, appena lasciato dalla moglie, ha tentato di togliersi la vita cercando di lanciarsi con la propria auto nel punto più alto dei Peloritani. Il mezzo incredibilmente è rimasto bloccato da un masso tra il terrapieno e il burrone. A dare l’allarme del tentato suicidio ai carabinieri è stata la sorella. Il 33enne è stata rintracciata grazie al sistema gps istallato a bordo. Sul posto, oltre i militari dell’arma, anche i vigili del fuoco. L’uomo, convinto ad abbandonare il suo proposito suicida, è stato trasportato in ospedale in stato di shock.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*