Sequestro da 700 mila euro a ex sottufficiale della Guardia di Finanza

Era il 1993 quando l’inchiesta “Fiamme sporche” portò alla luce un sistema di concussione, corruzione e abuso da parte di 7 finanzieri accusati di ricevere doni in denaro da parte di imprenditori e commercianti durante gli accertamenti fiscali di routine. A diversi anni di distanza i carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo e confisca di beni immobili e mobili, emesso dalla Corte d’appello di Reggio Calabria, per un valore di circa 700 mila euro a Francesco Maldera, 67 anni, ex sottufficiale della guardia di Finanza. Maldera, conosciuto in città anche come ex responsabile della sicurezza e della biglietteria del Football Club Messina, era stato condannato nel febbraio 2010 a 3 anni di reclusione dalla Corte d’appello di Messina.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*