In libertà l’ex commissario dell’Ato3 Antonio Ruggeri dopo due mesi di domiciliari

Lo ha disposto lo stesso gip che aveva firmato la misura, Salvatore Mastroeni, poiché son terminate le esigenze della restizione. Ruggeri era stato arrestato a gennaio. Deve rispondere di peculato in merito all’autoliquidazione firmatasi, 136 mila euro in qualità di commissario dell’Ato3, compenso cui aveva rinunciato in quanto anche capo di gabinetto dell’allora sindaco Giuseppe Buzzanca. Era stato disposto nei suoi confronti anche il sequestro preventivo di 110mila euro dai propri conti correnti, ma gli agenti non avevano trovato tale somma depositata.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*