Un centinaio i partecipanti alla manifestazione indetta sabato scorso dalla Rete No Ponte

Sono tornati in piazza gli attivisti, sfilando per le vie cittadine e chiedendo il non riconoscimento di alcuna penale da corrispondere alle società impegnate nella progettazione dell’opera. Il corteo era inserito nella serie di proteste per la difesa della salute e del territorio che il 23 e il 30 marzo vedranno protagoniste i movimenti NoTav e NoMuos. Movimenti di cui era presenti le rispettive delegazioni alla manifestazione messinese.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*