Al Policlinico dichiarata la morte cerebrale per uno dei tre fratellini di Naro

I bimbi, figli di una coppia romena, erano stati trasportati d’urgenza dal comune dell’agrigentino al nosocomio universitario di Messina con i sintomi di un grave avvelenamento. Qualcuno avrebbe lasciato dietro la porta dell’abitazione un sacchetto in dono, contenente delle arance, del vino e dei cioccolatini al liquore. Proprio questi ultimi secondo gli inquirenti, sarebbero la causa del malessere dei tre bambini. Per il più piccolo dei tre fratelli è stata dichiarata la morte cerebrale. Gli investigatori, continuano a non credere all’ipotesi dell’incidente.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*