Dieci rinvii a giudizio per gli indagati della trattativa Stato-mafia

Il processo inizierà il 27 maggio: lo ha stabilito il gup di Palermo, Piergiorgio Morosini, accogliendo la richiesta della Procura. Saranno dunque processati insieme tre super boss di Cosa Nostra (Totò Riina, Leoluca Bagarella e Antonio Cinà), il pentito Giovanni Brusca, l’ex ministro dell’Interno, Nicola Mancino, il senatore Marcello Dell’Utri, i vertici degli anni ’90 del Ros dei Carabinieri (i generali Mario Mori e Antonio Subranni e l’ex colonnello Giuseppe De Donno) e Massimo Ciancimino. Stralciata la posizione di Calogero Mannino, resta in sospeso quella del boss Bernardo Provenzano, gravemente malato.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*