Via allo sciopero di 24 ore dei marittimi dell’Orsa

Il mancato rinnovo del contratto, la discussione di eventuali esuberi già dichiarati dalla Caronte & Tourist, il disfacimento del quinto turno già regolarizzato dai contratti in atto sono solo alcune delle motivazioni che hanno indotto l’Orsa a proclamare lo sciopero odierno. Il punto di frizione più grande fra la parte sindacale e quella datoriale è rappresentato dalla problematica inerente l’ammissione al sistema di relazioni sindacali con la Società armatrice. Lo scontro è proseguito anche sui servizi minimi da garantire oggi. Tre navi secondo Caronte e Tourist, solo una secondo l’Orsa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*