Antonio Fogliani, direttore d’orchestra del ‘Rigoletto’ di Verdi, in programma dal 19 marzo al Teatro Vittorio Emanuele, ha rinunciato all’incarico.

Amareggiato, Fogliani spiega le motvazioni della sua scelta, che nasce da una totale assenza di comunicazione con la direzione artistica che a suo parere non è in grado di garantirgli la qualità dei componenti dell’orchestra che non è mai stata stabilizzata. L’ufficio di produzione ha cambiato gli orari all’orchestra, adducendo come motivazione che questi sono gli orari contrattualizzati in tutti gli enti, Fogliani ricorda, invece, che proprio questi orari sono riconducibili ad enti dove le orchestre sono stabili e non precarie.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*