Il sindaco di Campofiorito avrebbe falsificato dei documenti per accedere ai fondi speciali per la ristrutturazione di una casa

29 gennaio 2013

Giuseppe Sagona, sindaco di Campofiorito, in provincia di Palermo, è stato accusato di truffa, abuso d’ufficio, falso ideologico e falso materiale. Secondo le prime verifiche degli inquirenti, Sagona avrebbe falsificato dei documenti per riscuotere dei fondi e ricostuire la sua abitazione distrutta dal terremoto del Belice. Al sindaco è stata sequestrata una parte dell’immobile per un valore equivalente alla somma illecitamente percepita pari a 89 mila euro.