Persistono condizioni generali di moderata stabilità.

28 gennaio 2013

Infatti, per le prossime ore, non si attendono particolari situazioni meteorologiche, con una debole nuvolosità che interesserà buona parte del giorno, per lo più legata a flussi freddi in quota, e che difficilmente potrà apportare precipitazioni consistenti, lasciando anche spazio ad ampie schiarite. La ventilazione, inoltre, si manterrà debole e settentrionale, favorendo così il perdurare di un moto ondoso poco mosso o mosso nei bacini. La pressione quindi, continuerà lentamente ad aumentare, e ciò, pur determinando una relativa stabilizzazione dell’aria, potrà ancora evidenziare la formazione di transitori corpi nuvolosi che localmente, nelle zone interne e durante la prima parte della giornata, potranno dar luogo a deboli precipitazioni. Durante il periodo, la nuvolosità si alternerà a fasi più soleggiate che contribuiranno così all’innalzamento delle temperature, con massime di 13-14°C e minime di 10-11°C, nonostante l’umidità tra il 55 e il 95% e il nucleo freddo presente in quota. Come accennato, la ventilazione debole da settentrione, con intensità massime di 10-15 nodi, poco inciderà tanto sui valori termici, quanto sullo stato dei mari, con lo Stretto e lo Ionio che saranno ancora tra il quasi calmo e il poco mosso con temporanei rinforzi fino a mosso, mentre il moto ondoso del Tirreno sarà prevalentemente mosso per buona parte della giornata.