I lavoratori di Casa Serena rischiano il licenziamento a causa della riduzione dei fondi destinati all’ente, prevista per il mese di gennaio

3 gennaio 2013

Scongiurata la chiusura della struttura di accoglienza per anziani, grazie ad una proroga concessa da Palazzo Zanca lo scorso 31 dicembre, ci si ritrova di fronte ad un nuovo problema. I fondi destinati alla cooperativa azione sociale verranno ridotti durante il mese di gennaio e si teme di non riuscire a pagare gli stipendi dei dipendenti. Questo l’oggetto dell’incontro tra il presidente dell’azione sociale Ammendolia, il consulente della cooperativa Spicuzza e i rappresentati delle sigle sindacali: Orsa, Cgil, Cisl e Uil, che si batteranno per evitare ricadute occupazionali.