Sit-in di protesta dei lavoratori dei servizi sociali

Insieme ai dipendenti del settore anche i fruitori del loro servizio: disabili, anziani e ragazzi. I sindacati che hanno organizzato la protesta chiedono l’immediata approvazione del bilancio di previsione 2012 da parte del consiglio comunale, pena lo spauracchio del dissesto che lascerebbe senza lavoro i manifestanti, in quanto i servizi sociali non sono ritenuti dalle normative vigenti in materia di default come servizi essenziali da mantenere.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*