Un’altra giornata all’insegna della variabilità e con scarse precipitazioni

13 dicembre 2012

Un nuovo impulso freddo in quota determinerà un arretramento del debole promontorio che, pur contribuendo all’innalzamento del campo termico, ha favorito anche l’arrivo di aria più umida e di conseguenza, le caratteristiche deboli precipitazioni delle ultime ore. Questa fase di moderata instabilità, continuerà anche nel corso della giornata, con limitate precipitazioni ancora possibili sul nostro territorio, ma complessivamente di scarsa consistenza e sempre concentrate nel versante ionico, mentre qualche schiarita sarà velata dalla nuvolosità, generalmente di tipo media-alta. La circolazione dei venti si conserverà ancora da sud-sudest, con intensità sui 10-15 nodi, e ciò favorirà un altro lieve aumento dei valori delle temperature, con massima sui 15-16°C e minima sui 10-11°C, mantenendo un tasso d’umidità tra il 55 e il 95%. Il richiamo dei venti meridionali farà si che lo Stretto e lo Ionio manterranno uno stato del mare prevalentemente mosso, mentre il Tirreno, avrà un moto ondoso quasi calmo a ridosso della costa, e risulterà poco mosso o mosso al largo e intorno alle Eolie.