Sequestrati beni per 2 milioni di euro al boss Filippo Barresi

La Direzione Investigativa Antimafia di Messina ha eseguito un provvedimento di sequestro beni mobili e immobili riconducibili al latitante Filippo Barresi, ritenuto elemento di spicco della famiglia mafiosa dei barcellonesi. Il sequestro ha riguardato aziende, quote societarie, terreni agricoli, fabbricati, veicoli a due e quattro ruote e conto correnti. Barresi è ricercato dal giugno 2011 quando nei suoi confronti era stata emessa un’ordinanza di arresto nell’ambito dell’Operazione Gotha.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*