Un impedimento del Giudice di Pace di Reggio Calabria fa slittare al 20 dicembre la sentenza sul procedimento nei confronti del procuratore generale di Messina, Franco Cassata

Cassata deve rispondere di diffamazione pluriaggravata alla memoria di Adolfo Parmaliana, il professore morto suicida nel 2008 che nella sua lettera d’addio aveva puntato l’indice contro il malaffare fra istituzioni, magistratura e mafia fra Messina e Barcellona. La Procura di Reggio ha chiesto per il procuratore generale tre mesi di reclusione. Secondo l’accusa, infatti, Cassata sarebbe l’autore occulto del dossier con accuse infondate contro Parmaliana diffuso dopo la sua morte, allo scopo di screditarlo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*