L’inverno sembra fare molto sul serio

Un nuovo impulso di freddo intenso, nel prossimo fine settimana interesserà tutta la penisola, con un’area di bassa pressione che apporterà condizioni di maltempo ovunque, in molte località a carattere di precipitazioni nevose, che per la nostra zona saranno dai 600-700 metri in su, mentre durante il periodo, a quote più basse, le piogge moderate potranno assumere carattere di rovescio temporalesco, spesso con grandine, abbastanza rilevanti nel contesto idrogeologico e che, soprattutto da sabato sera, coinvolgeranno tutta la provincia, anche se purtroppo, saranno il versante tirrenico e settentrionale ancora i più colpiti. Nella prima parte del periodo in esame, il campo termico farà registrare ancora valori di massima sui 12-13°C e minime di 8-9°C, poi il sopraggiungere del nocciolo polare porterà un ulteriore diminuzione di 7-8 gradi appunto dalla serata di sabato, e per domenica, l’azione del vento di Maestrale, farà percepire temperature prossime allo zero e anche qualche grado sotto. Il tasso di umidità, invece, avrà valori compresi tra il 35 e il 90%. La ventilazione, come accennato, sarà inizialmente nordovest, con progressiva intensificazione fino ai 40-45 nodi, poi ruoterà da Tramontana fino ai 50 nodi, accentuando così il crollo termico previsto. Il Tirreno, come già nell’ultimo periodo, sarà maggiormente colpito da questa evoluzione, con lo stato del mare che passerà progressivamente da molto mosso a molto agitato o grosso, soprattutto nella giornata domenicale e specialmente attorno alle Eolie, con mareggiate lungo tutte le coste esposte che quindi interdiranno ogni attività marinara. Lo Stretto e lo Ionio invece, moderatamente più sottovento, manterranno un moto ondoso tra il mosso e il molto mosso.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*