Ancora alternanza tra perturbazioni e fredde schiarite

Anche le prossime 18-24 ore saranno condizionate da un nuovo impulso freddo di origine polare che dalla Francia irromperà in tutto il Mediterraneo, apportando nuova nuvolosità a sviluppo cumuliforme che darà origine, durante la giornata, a precipitazioni localmente intense e a carattere di rovescio temporalesco. Come già avvenuto nei giorni scorsi, la situazione sarà ancora concentrata prevalentemente nel settore settentrionale e tirrenico della provincia, alternandosi comunque a brevi schiarite soleggiate. Le temperature massime saranno ancora comprese su valori di 12-14°C, mentre le minime, di 9-10°C, potranno inoltre essere percepite di un paio di gradi in meno, soprattutto in conseguenza dei forti venti nord-occidentali che contribuiranno anche a far oscillare l’umidità tra il 35 e il 90%. Con intensità sempre sui 45-50 nodi di punte massime, i venti prevalentemente di Maestrale manterranno lo stato del mar Tirreno tra il molto mosso e l’agitato e sempre alta l’attenzione per le mareggiate lungo le coste esposte. Lo Stretto e lo Ionio invece, protetti parzialmente dai Peloritani, avranno un moto ondoso tra il mosso e il molto mosso, con temporanee intensificazioni pomeridiane.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*