Cresce la tensione tra Messinambiente e Ato3

15 novembre 2012

Il commissario di Messinambiente, Armando Di Maria, annuncia le sue probabili dimissioni, dovute ad una situazione oramai ingestibile. Nonostante il saldo della mensilità di settembre per i dipendenti di Messinambiente, incombono ancora disagi. Di Maria afferma di non comprendere il mancato trasferimento delle somme che Palazzo Zanca aveva precedentemente versato nelle casse dell’Ato3. Trimboli, commissario dell’azienda d’ambito, spiega che tali somme non potranno coprire gli stipendi e il servizio di raccolta, perché saranno utilizzate per risanare il debito con Inail e Inps, per i contributi non versati dall’inizio del 2012.