I dipendenti Atm lasciano il presidio a Palazzo Zanca, rassicurazioni anche per i lavoratori di Messinambiente

14 novembre 2012

Durante i due vertici in prefettura per discutere della situazione delle due partecipate si è posta l’attenzione su un decreto varato la scorsa settimana dal governo Monti, che prevede la compensazione dei crediti per quelle aziende che vantano somme non corrisposte da parte degli enti pubblici. Disposizioni che, se attuate, consentirebbero una rimanenza in cassa utile per poter pagare le spettanze ai lavoratori. Dopo l’esito degli incontri, intanto, i dipendenti Atm hanno lasciato il presidio di Palazzo Zanca, durato oltre 20 giorni.