Un po’ di variabilità e temperature in risalita

4 novembre 2012

L’alta pressione continua a interessare una parte del Mediterraneo, mentre una perturbazione atlantica, incentrata sulla parte centro-settentrionale del paese, farà ancora affluire aria moderatamente calda sulle nostre latitudini. Nelle prossime ore, assisteremo quindi a un’alternanza tra brevi schiarite soleggiate, e discreti addensamenti nuvolosi, specialmente lungo i rilievi e durante la parte centrale del giorno, che solo occasionalmente potranno dar luogo a deboli precipitazioni di poca rilevanza. Il campo termico, invece, subirà un’influenza da parte delle correnti meridionali, riportando in alto tanto i valori di massima, sui 25-26°C, quanto le temperature minime, tra i 21-22°C. L’umidità, compresa tra il 50 e l’85%, attraverso l’indice di stress da calore potrà intervenire sulla percezione di temperature di 28-29°C. In considerazione della ventilazione meridionale, con intensità di 15-25 nodi, i mari avranno un moto ondoso complessivamente poco mosso, anche se durante la giornata, il moto ondoso dello Ionio e dello Stretto aumenterà fino a mosso, mentre il Tirreno, con una nuova provenienza occidentale dei venti, passerà da uno stato del mare generalmente mosso,a un moto ondoso molto mosso.