Trapani, sequestrate 14 aziende e beni per un valore complessivo di 25 milioni di euro

Secondo la sezione misure di prevenzione del tribunale di Trapani, i beni, la cui maggior parte sono intestati all’imprenditore edile Vito Tarantolo, 66 anni, sarebbero nelle disponibilità del boss latitante Matteo Messina Denaro. Le aziende sequestrate negli ultimi anni hanno vinto appalti pubblici per oltre 50 milioni di euro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*