L’alta pressione dominerà ancora la nostra latitudine

26 settembre 2012

L’anticiclone presente su tutto il bacino del Mediterraneo, col suo movimento orario, innesca un continuo flusso di correnti meridionali che continueranno a influenzare il tempo sulla nostra area ancora, determinando nuvolosità variabile e temperature oltre la media stagionale. Infatti, i valori termici si manterranno sempre sui 29-30°C di massima e i 25°c di minima, ma l’indice di stress da calore continuerà a far percepire temperature diurne intorno ai 35-36°C, sostenute da un tasso di umidità che sarà compreso tra il 35 e l’80% e da una nuvolosità che amplificherà la sensazione di afa, senza tuttavia produrre alcuna precipitazione di rilievo. Le foschie potranno tornare a formarsi nelle prime ore del mattino lungo i litorali, per poi dissolversi con l’avvio delle brezze pomeridiane, mentre i venti continueranno a soffiare con intensità di 15-25 nodi dai quadranti di sud-sudovest. Pertanto tutti i mari, avranno un moto ondoso compreso tra il poco mosso e il mosso, con temporanei rinforzi nello Stretto e nel Tirreno a partire del primo pomeriggio.