Massimo Mòllica rinuncia al compenso per un suo spettacolo in segno di solidarietà al Vittorio Emanuele

‘Voglio essere vicino al Teatro di Messina in modo concreto': con queste parole l’attore, regista e drammaturgo Massimo Mòllica ha comunicato ufficialmente la sua scelta all’Ente Teatro. Mòllica, nella qualità di rappresentante legale dell’Associazione Compagnia Stabile Teatro di Messina, ha rinuncia al compenso di seimila euro più Iva, pattuito per lo spettacolo “Classe di ferro”, andato in scena al Vittorio Emanuele il 21 dicembre 2011. ‘Credo che alle volte i gesti simbolici non bastino e bisogna impegnarsi nella rinuncia a qualcosa. Ma soprattutto mi auguro che il Teatro di Messina superi presto questo momento e continui con la sua attività, vitale per la nostra città’, ha inoltre affermato Mòllica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*