I mezzi di Messinambiente in coda ai distributori per mancanza di gasolio

Il rifornitore segnalato dall’Ato3, dopo aver raggiunto nei giorni scorsi un accordo, era chiuso. Gli autocompattatori hanno, quindi, aspettato di rifonirsi di carburante prima sul Torrente Trapani e dopo sulla cortina del Porto. I mezzi a causa di questo disagio hanno dovuto sospendere la raccolta dei rifiuti. Intanto i rappresentanti sindacali della Cgil denunciano la situazione. ‘E’ ridicolo, siamo alla farsa – commentano il segretario generale, Clara Crocé e il segretario di settore, Carmelo Pino. Il commissario Croce provveda al più presto a convocare le organizzazioni sindacali. La situazione a Messinambiente è esplosiva: raccolta ferma e lavoratori senza stipendio’.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*