Polemica per un manifesto elettorale di Buzzanca con una foto di Graziella Campagna

La famiglia di Graziella, la ragazza di Saponara uccisa per mano mafiosa a 17 anni nel 1985, ha stigmatizzato l’uso di una sua foto in un manifesto elettorale di Buzzanca per le prossime elezioni regionali, chiedendone il suo immediato ritiro. L’ex sindaco, in una nota, si è scusato con la famiglia, precisando tuttavia che si trattava del ricordo della manifestazione-concorso indetta dalla sua giunta “L’Albero del Villaggio” e in particolare quello di Tremestieri, dedicato alle vittime di mafia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*