Indagati 13 dipendenti regionali accusati di assentarsi indebitamente durante l’orario di lavoro per andare al bar o fare shopping

Le indagini sono state condotte dalla Guardia di Finanza, che ha pedinato per due mesi i dipendenti, tutti dell’Ufficio del Garante per la tutela dei diritti fondamentali dei detenuti e per il loro reinserimento sociale. Durante le assenze non giustificate firmavano anche indebitamente i fogli di lavoro. Secondo le Fiamme Gialle, il danno erariale complessivo ammonta a 250mila euro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*