Nel Mediterraneo torna l’estate

Un promontorio anticiclonico di origine africana sta lentamente risalendo il Mediterraneo e così la variabilità dell’ultimo periodo, che avrà ancora uno strascico nelle prossime ore, lascerà spazio a condizioni che andranno gradualmente a stabilizzarsi. I fenomeni si limiteranno a residui piovaschi di scarsa consistenza, mentre la nuvolosità andrà via via dissolvendosi. Con il sopraggiungere dell’alta pressione africana, le temperature torneranno progressivamente ad aumentare, con 29-30°C di massima e 22-23°C di minima, superando così di qualche grado la media stagionale, mentre l’indice di stress da calore farà percepire, solo di giorno, valori intorno ai 32-33°C. Anche se l’umidità sarà compresa tra il 55 e l’80%, nell’immediato non si avranno particolari situazioni di afa e il possibile disagio fisico sarà comunque attenuato dai venti che si manterranno da nordest per buona parte della giornata, per poi ruotare da est-sudest dal pomeriggio, con intensità di 15-20 nodi. Con questa evoluzione, il moto ondoso sarà poco mosso nel Tirreno, da poco mosso a mosso nello Ionio, mentre lo Stretto si manterrà prevalentemente quasi calmo con temporaneo rinforzo in seguito alla brezza pomeridiana.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*