Silvio Berlusconi interrogato a Roma nell’ambito dell’inchiesta della procura di Palermo sulla presunta estorsione di Marcello Dell’Utri

L’ex presidente del consiglio è stato ascoltato per oltre tre ore dal procuratore capo di Palermo, Francesco Messineo, e dall’aggiunto Antonio Ingroia in una caserma della capitale della Guardia di Finanza. I legali di Berlusconi, Niccolò Ghedini e Piero Longo, al termine dell’interrogatorio hanno affermato che il loro assistito “ha chiarito compiutamente tutti gli aspetti della vicenda”. Secondo le ipotesi della Procura, il versamento di 40 milioni di euro di Berlusconi a Dell’Utri, sarebbe infatti un’estorsione per il suo silenzio su presunti rapporti con esponenti mafiosi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*