Palermo, commemorazione per il 21° anniversario della morte di Libero Grassi, imprenditore ucciso dalla mafia per essersi ribellato al racket

Alla cerimonia, che si è tenuta nel luogo dell’agguato, in via Alfieri, hanno preso parte la vedova Pina Maisano e i figli. Tra gli altri, erano presenti anche il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, il prefetto di Palermo Umberto Postiglione, il questore Nicola Zito e il sindaco Leoluca Orlando. Incisivo l’intervento del presidente di confindustria Sicilia, Antonello Montante, che ha esortato gli imprenditori a non sottostare alle leggi del racket e a schierarsi dalla parte dello stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*