Riorganizzazione dei servizi di mobilità in città

20 agosto 2012

Un piano di sviluppo e di riqualificazione che possa portare entro quattro anni un miglioramento del servizio alla cittadinanza. È la sintesi di quanto emerso stamani a palazzo Zanca, nel corso della conferenza stampa tenuta dall’assessore alla viabilità, Melino Capone, per presentare la presa d’atto, da parte della Giunta municipale, degli elaborati del piano per la riorganizzazione dei servizi di mobilità nella città di Messina, con l’individuazione delle fonti finanziarie per la sua attuazione. Due le ipotesi per migliorare l’operatività del servizio: una che prevede una copertura di 5 milioni di chilometri con 103 bus e 20 di riserva e 365 mila chilometri per il tram; ed un’altra dopo un triennio, per 7 milioni di chilometri da percorrere con 140 bus (117 in linea e 23 di riserva) e 500 mila per il cityway, ampliando l’attuale efficienza delle vetture del tram. Per il personale, mantenimento e reimpiego degli attuali 599 lavoratori, anche attraverso funzioni aggiuntive. Per le risorse economiche della nuova società, 10-12 milioni di capitale attraverso beni strumentali, immobili e liquidità. Gli elaborati sono stati redatti da Innova BIC srl e sarà adesso confrontato con capigruppo, parti sociali e rappresentanze sindacali per poi essere esitato dalla Giunta ed affidato al Consiglio comunale per l’esame dell’Aula.