I carabinieri del Ros di Palermo hanno deciso di sospendere le ricerche di Matteo Messina Denaro

2 agosto 2012

Lo scontro durissimo tra il procuratore aggiunto, Teresa Principato, coordinatrice delle indagini sul super latitante di cosa nostra, e il procuratore Francesco Messineo, ha portato all’estrema decisione. Secondo la Principato, il blitz della polizia, che ha portato all’arresto di Leo Sutera, storico esponente delle cosche agrigentine, e legato a Messina Denaro, avrebbe inficiato il risultato delle operazioni dei carabinieri del Ros. Messineo ha replicato che la pista seguita dai Ros era troppo generica. Arrestato Sutera, i vertici del raggruppamento hanno deciso di tirarsi fuori dalle indagini.