I carabinieri del Ros di Palermo hanno deciso di sospendere le ricerche di Matteo Messina Denaro

Lo scontro durissimo tra il procuratore aggiunto, Teresa Principato, coordinatrice delle indagini sul super latitante di cosa nostra, e il procuratore Francesco Messineo, ha portato all’estrema decisione. Secondo la Principato, il blitz della polizia, che ha portato all’arresto di Leo Sutera, storico esponente delle cosche agrigentine, e legato a Messina Denaro, avrebbe inficiato il risultato delle operazioni dei carabinieri del Ros. Messineo ha replicato che la pista seguita dai Ros era troppo generica. Arrestato Sutera, i vertici del raggruppamento hanno deciso di tirarsi fuori dalle indagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*