Il governatore Raffaele Lombardo in aula all’Ars ribadisce la sua intenzioni di dimettersi prima del pronunciamento del giudice per un suo eventuale rinvio a giudizio

Tuttavia nel suo discorso non sono state annunciate novità di rilievo, come le immediate dimissioni, chieste a gran voce dall’opposizione e da parte del Partito Democratico. Lombardo ha ribadito che probabilmente si voterà in autunno e che la sua esperienza al vertice della Regione sta volgendo al termine. Per quanto riguarda il procedimento in cui potrebbe essere incriminato per concorso esterno in associazione mafiosa ha affermato di essere tranquillo, di aver fiducia nella magistratura e che non vi è una sola prova contro di lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*