Delitto familiare a Novara di Sicilia, la Procura di Barcellona chiede l’arresto di Rosario Grasso con l’accusa di omicidio volontario

24 aprile 2012

Grasso si trova ancora in stato di fermo presso il carcere di Gazzi. Nei giorni scorsi ha confessato di aver ucciso il cognato Sebastiano Raciti, 51 anni, durante un pic-nic fuori porta nei boschi del comune nebroideo. I due, entrambi della provincia catanese, avrebbero dato vita a una lite in seguito di una giocata a carte, diverbio sfociato in tragedia, anche a causa di passati e mai sopiti rancori fra loro, come ammesso dall’omicida.