Trasferito al carcere di Gazzi l’autore dell’omicidio di venerdì a Novara di Sicilia

In stato di fermo presso la struttura di detenzione cittadina Rosari Grasso, 64 anni, reo confesso dell’omicidio del cognato Sebastiano Raciti, 51, avvenuto durante un pic-nic fuori porta nei boschi del comune nebroideo. I due, entrambi della provincia catanese, avrebbero dato vita a una lite in seguito di una giocata a carte, diverbio sfociato in tragedia, anche a causa di passati e mai sopiti rancori fra loro, come ammesso dall’omicida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*