Morto il motociclista palermitano colpito da uno sportello

L’ingegnere Massimo Mammì, molto conosciuto nel settore della progettazione architettonica, dopo essere stato ricoverato in gravissime condizioni al Trauma Center di Villa Sofia è morto per emorragia cerebrale. Il cinquantenne era stato colpito mentre guidava il suo Piaggio Beverly 150 dallo sportello di un’auto in sosta. La donna che al momento del sinistro si trovava alla guida rischia l’accusa per omicidio colposo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*