A Termini Imerese graffiti preistorici abbandonati all’incuria del tempo

La denuncia arriva dall’associazione Siciliantica che mette in evidenza al Sindaco di Termini Imerese e alla Soprintendenza dei Beni Culturali di Palermo il grave stato di abbandono in cui versano i reperti storici. I graffiti, risalenti a 13.000 anni fa, si trovano in Borgo Scuro, zona nella quale sarebbero stati rinvenuti altre testimonianze del Paleolitico finale siciliano. ‘L’area quasi introvabile tra la vegetazione alta -sottolinea Alfonso Lo Cascio, Presidente Regionale di Siciliantica- è invasa da rifiuti. Fino a qualche tempo fa il luogo era addirittura recintato e utilizzato dal proprietario come porcilaia. Una situazione che non fa onore al prestigioso riparo paleolitico’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*