Due pentiti confessano: “dovevamo uccidere Speziale”

Durante il processo “Leonida societas”, in corso nell’aula bunker del carcere Pagliarelli di Palermo, gli ex reggenti di Cosa Nostra, Crocifisso Smorta e Carmelo Billizzi, hanno ammesso di aver ricevuto l’ordine di uccidere Calogero Speziale, esponente del Pd ed ora presidente della Commissione Antimafia dell’Assemblea Siciliana. Speziale aveva ostacolato la nomina ad assessore comunale di Roberto Alabiso, cognato di uno degli esponenti del clan mafioso Emmanuello di Gela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*