Sequestrati beni per 13 milioni di euro ad un imprenditore di Palermo

La Guardia di Finanza ha eseguito il provvedimento nei confronti di Salvatore Cataldo, ritenuto appartenente alla famiglia mafiosa di Carini. Si sarebbe reso responsabile dell’occultamento di cadavere di un associato vittima della cosiddetta lupara bianca, Giovanni Bonanno, i cui resti sarebbero stati ritrovati nei primi mesi del 2008 in un terreno di pertinenza di un’impresa di costruzione di proprieta’ di Cataldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*