Due cittadini di Milazzo si sono incatenati davanti al Comune e hanno cominciato lo sciopero della fame

‘Ci hanno messo con la testa dentro il sacco. Liberiamoci’ a parlare è Antonino Argante che insieme ad Umberto Strianese ha deciso di protestare contro le problematiche ambientali in cui riversa la città di Milazzo, a causa, afferma, della Raffineria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*