Sequestrati beni per un valore di 30 milioni di euro a due imprenditori di Caronia

Il proveddimento è stato eseguito dalla Direzione Antimafia di Messina nei confronti dei fratelli Antonino e Tindaro Lamonica, i due imprenditori sono attivi nel settore delle costruzioni e delle bonifiche ambientali. Secondo gli inquirenti i due sarebbero vicini ai clan della fascia tirrenica. Antonino Lamonica era stato arrestato insieme ai due funzionari del comune di Messina per la vicenda relativa alla discarica di Tripi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*