Operazione “Vivaio”, sedici condanne, fra cui un ergastolo, e quattro assoluzioni

E’ questo quanto deciso dalla Corte d’Assise di Messina, in merito all’operazione dei Ros che nel 2007 fece emergere il controllo illecito di appalti da parte dei clan barcellonesi. Secondo i Pm Verzera e Massara, i clan gestivano le discariche di Mazzarrà Sant’Andrea e Tripi, per un business che portava nelle tasche mafiose svariati milioni di euro. L’unico ergastolo è stato inflitto a Aldo Munafò, reo di essere stato l’esecutore dell’omicidio di Antonino Rottino.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*