Catania, chi denuncia il pizzo non pagherà imposte comunali per cinque anni

Entra in vigore il regolamento antiracket approvato tre mesi fa all’unanimità dal consiglio comunale della città etnea. I commercianti che denunceranno i propri estortori avranno lo sgravio totale per cinque anni di Imu, Tarsu, Tosap, imposte sull’acqua e sulla pubblicità.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*