L’Università di Messina è stata condannata a risarcire 5 milioni di euro

La vicenda risale al 1997 e riguarda la realizzazione di alcuni padiglioni del Policlinico affidata all’epoca all’impresa Grassetto Spa. I lavori sono stati sospesi per quasi due anni per alcune variante ritenute ‘illegittime con il conseguente diritto dell’impresa al risarcimento dei conseguenti danni. ‘Paghiamo – afferma il Rettore Tomasello – colpe non certo nostre’.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*