Olindo Canali condannato a due anni di reclusione per falsa testimonianza

15 marzo 2012

E’ questa la sentenza emessa dal Gup di Reggio Calabria, Cinzia Barillà, nei confronti del magistrato brianzolo. Canali commise falsa testimonianza nel processo Mare Nostrum presso la Corte d’Assise d’appello di Messina. Secondo il Gup, il reato di Canali servi’ a proteggere Giuseppe Gullotti, capomafia di Barcellona Pozzo di Gotto e organizzatore dell’omicidio di Beppe Alfano.