‘Demoliti gli insegnamenti di Falcone e Borsellino’

E’ quanto dichiarato a Repubblica.it dal procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia, in merito alla decisione della Cassazione di annullare la condanna a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa del senatore del Pdl Marcello Dell’Utri per disporre un nuovo processo d’appello. “Il concorso esterno non è un’invenzione della Procura di Palermo, afferma Ingroia, è un insegnamento di Falcone e Borsellino su cui si è continuato a lavorare in questi vent’anni, producendo sentenze di condanna definitive, piccole e grandi. Ora, che si voglia con un colpo di spugna tornare indietro – conclude – mi pare davvero enorme”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*