Ritrovati i resti di Placido Rizzotto

L’analisi del dna ha infatti confermato che lo scheletro ritrovato in una foiba a Corleone è del sindacalista della Cgil ucciso nel ‘48. Rizzotto era stato ucciso all’età di 34 anni da Luciano Liggio, su commissione del medico-boss Michele Navarra. L’omicidio era stato oggetto d’indagine dell’allora capitano Carlo Alberto Dalla Chiesa. I tre killer furono assolti per insufficienza di prove. ‘Si chiude – dice il sindaco di Corleone Antonino Iannazzo- un mistero italiano che abbiamo chiesto di risolvere allo Stato’.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*