‘Con i 63,1 milioni destinati alla Strettodi Messina Spa si sarebbero potuti acquistare sei treni’

Questa l’interrogazione che Giampiero D’Alia e Corrado Passera hanno presentato ieri a Monti. Un’azione che appare irragionevole, si legge nell’interrogazione, visto il drammatico disagio dei pendolari siciliani e la mancata volontà politica di realizzare la monumentale opera.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*