Pensioni false a Palermo. Tra gli indagati un dipendente dell’Inps

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti un’organizzazione criminale violava la banca dati dell’Ente inserendo false posizioni contributive previdenziali. Sarebbero circa 30 i casi finora scoperti. Arrestate 6 persone con l’accusa di frode informatica, truffa aggravvata e falso materiale in atti pubblici. Sequestrati, in modo preventivo, anche alcuni beni immobili per un valore pari al danno stimato di 1 milione di euro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*